Comunicato: riprendiamo, con cautela

Agli atleti e alle atlete

Alle famiglie

Abbiategrasso, 30/01/2021

Alcuni fatti accaduti nei giorni immediatamente successivi al comunicato dello scorso 26 gennaio ci hanno indotto a considerare l’opportunità di rivedere le nostre posizioni: per prima cosa, la Fipav ci ha imposto la conferma dell’iscrizione ad alcuni campionati, rendendo quindi necessaria la ripresa dell’attività in palestra per alcune squadre.

Secondariamente, abbiamo percepito reazioni molto dispiaciute da parte di parecchi atleti. Avevamo sottovalutato questo aspetto, che ci ha indotto ad una più approfondita riflessione su quale fosse la miglior soluzione in generale, indipendentemente dalle fasce d’età e dall’appartenenza degli atleti ai gruppi sopra citati. Da ultimo, il passaggio in zona gialla a partire da domenica 31 ci induce a pensare che il livello di rischio stia lentamente diminuendo.

Obiettivo immediato è quindi pianificare il rientro in palestra per tutti gli atleti a partire dalla seconda settimana di febbraio, con gradualità e prudenza, e nella stretta osservanza del protocollo Fipav, che prevede allenamenti individuali e altri particolari accorgimenti e restrizioni.

La partecipazione effettiva ai campionati, ovvero la disputa delle partite, passa per ora in secondo piano; abbiamo già fatto richiesta di posticipare lo svolgimento delle prime giornate in calendario, in modo da poter affrontare le gare, dove previste, con un minimo di preparazione tecnica e atletica.

Confermiamo la volontà di interloquire con atleti e famiglie, in questo momento in cui è davvero difficile capire quale percorso sia da ritenere migliore, o preferibile, o meno rischioso. Cambia però la prospettiva, rispetto a quanto avevamo comunicato qualche giorno fa. Ora l’obiettivo è quello di riprendere in tempi brevi, con la collaborazione e il sostegno di tutti. La riunione in videoconferenza con tutti gli atleti e i genitori è fissata per martedì 2 febbraio alle ore 21,00: sarà l’occasione per condividere le tappe del percorso di ripresa, i protocolli, e le criticità che inevitabilmente dovremo affrontare. E’ quindi indispensabile che la partecipazione sia la più ampia possibile.

Il Consiglio Direttivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *